Volo + Hotel a Ibiza

Volo + Hotel a Ibiza

Informazione Generale
Voli diretti a IBIZA:
  • Tutti i giorni a Ibiza da MILANO BERGAMO fino al 26 ottobre 2019
  • Tutti i giorni a Ibiza da MILANO MALPENSA fino al 26 ottobre 2019.
  • Tutti i giovedì e le domeniche a Ibiza da BOLOGNA:
    Il volo di ritorno Ibiza – Bologna può effettuare in alcune date uno scalo tecnico a Minorca.
  • Tutti i giovedì e le domeniche a Ibiza da VERONA VILLAFRANCA.
  • Tutti i giorni a Ibiza da ROMA FIUMICINO fino al 26 ottobre 2019
  • Tutti i martedì, i giovedì e i sabati a Ibiza da VENEZIA TREVISO.
  • Tutte le domeniche a Ibiza da TORINO.
  • Tutti i mercoledì, i giovedì, i sabati e le domeniche a Ibiza da PISA fino al 31 luglio 2017.
    Nel mese di Agosto ci saranno voli tutti i giorni. A partire dal 2 settembre 2019 ci saranno voli i mercoledì e le domeniche.
Quest’isola dell’arcipelago delle Baleari presenta 210 chilometri di costa. Potete scegliere tra cale minuscole, vaste spiagge di sabbia fine o paesaggi ricchi di dune. Ma Ibiza è molto di più che sole e mare. All’interno dell’isola ci sono luoghi che vale davvero la pena scoprire. Testimone del passaggio di numerose civiltà, Ibiza è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, grazie a una ricchezza culturale. In questa isola potete trovare un ambiente unico e diferente, dove il divertimento primeggia. Questa vitalità si riflette nel vario programma culturale e nella vita notturna. Le notti di Ibiza sono famose in tutto il mondo. E non solo per i locali e le discoteche alla moda, ma anche per le numerose attvità che si svolgono quando scende il sole, mercantini in strada, bar all’aperto, attività culturali all’aria aperta, performance musicali…
Inoltre, Ibiza è ben collegata: dall’aeroporto, a pochi chilometri dalla città, partono voli regolari che la uniscono con il resto delle isole Baleari, con la penisola e con diverse capitali europee.
Prepararti per il tuo Viaggio ...
Informazioni utili:
  • Passaporti e visti: essendo le Baleari parte dell’Unione Europea, i cittadini provenienti dai Paesi membri dell’UE devono essere muniti soltanto di carta d’identita o Passaporto validi. Per i cittadini originari o provenienti da paesi non appartenti all’UE é invece richiesto un passaporto valido.
  • Trasporti:le isole Baleari sono facilmente raggiungibili sia via aria che via mare. I voli di línea sono numerosi ed offerti da diverse compagnie. È possibile trovare anche voli interni che collegano le varie isole ad un prezzo abbastanza economico. L’altra alternativa è il viaggio in nave, con la possibilità di raggiungere le varie isole visto che sono abastanza vicine tra di loro e vista la presenza di vari porti. Altro consiglio è quello di noleggiare un’auto e potersi muovere all’interno delle varie isole in maniera indipendente e scoprire i paesaggi delle Baleari.
  • Clima: Il clima delle Baleari è tipicamente Mediterraneo, quindi temperato e gradevole. Non piove moltissimo, le piogge sono concentrate quasi tutte tra l’autunno e l’inverno. Le temperatura medie sono di 22º-30º nei mesi caldi, mentre d’inverno siamo sui 10º-16º. Il Dal punto di vista climatico il periodo migliore per visitare le Baleari è tra maggio e giugno e tra settembre e ottobre, sia a livello di clima che a livello di turisti.
  • Valuta e cambio: La moneta ufficiale é l’euro come in Italia.
  • Lingua: Le lingue ufficiali sono lo spagnolo e il catalano nella sua variante regionale nota come maiorchino (mallorquì); ma vista la presenza di molti turisti si parla anche l’inglese.
  • Raccomandazioni sanitarie: Per visitare le Isole Balearinon non sono richieste vaccinazioni. Si consiglia di portare la tessera sanitaria europea per poter avere assistenza gratuita.
  • Fuso orario: l’orario alle Isole Baleari è uguale all’Italia.
expert opinion
L'esperta raccomanda ...
Le 5 cose da vedere assolutamente:
1. Centro storico di Ibiza, chiamata anche Vila o Eivissa dai catalani, è la capitale economica e amministrativa dell’isola. Situata nella parte est dell’isola, la città possiede numerose spiagge bellissime e in particolare la zona di Dalt Vila è stata dichiarata patrimonio Mondiale dell’Umanità, ed è l’espressione della grande varietà culturale che negli anni è stata presente nell’isola: fenici, cartaginesi, musulmani e romani hanno contaminato e modellato tutta la struttura.
2. Sant Antoni, una baia naturale a soli 20 km da Ibiza, è una località ricca di spiagge calette situate nei luoghi più impensabili, tra rocce spigolose o boschi di pini dove l’acqua è cosi calma e limpida che non si può resistere alla tentazioni di farci immersioni.
3. Santa Eularia des Riu, dove si trova l’unico fiume delle isole Baleari che è stato sempre una grande risorsa per la cittadina perchè irrigava le grandi porzioni di terreno presenti sull’isola.
4. Sant Josep di sa Talaia, si trova a sud di Ibiza ed è ricca di calette e spiagge per tutti i gusti. Piccole e intime cale nascoste accarezzate da un mare limpido e cristallino come la Cala Bassa, la Cala Comte e la Cala Vedella, ma anche enorme distese di sabbia circondate da una rigogliosa vegetazione e da ricche pinete.
5. Il paesino di Sant Joan de Labritja, nella parte settentrionale di Ibiza, ha una zona naturale, fatta di spiagge e scogliere che è molto curata e proprio per questo particolarmente amata dai turisti, ideale per godersi un po’ di relax lontani dai luoghi più rumorosi.