Volo + Hotel a Maiorca

Volo + Hotel a Maiorca

Informazione Generale
Voli diretti a Maiorca:
  • Tutte le domeniche a Palma di Maiorca da MILANO BERGAMO.
  • Tutti i giorni fino al 13 ottobre a Palma di Maiorca da MILANO MALPENSA. A partire dal 14 di ottobre si tolgono i voli del martedì e del mercoledì. A partire da Novembre ci saranno voli diretti tutti i martedì e i sabati.
  • Tutti i martedì, i giovedì e i sabati a Palma di Maiorca da ROMA FIUMICINO fino al 7 settembre 2019. A partire dall' 8 settembre e fino al 26 ottobre i voli diretti partiranno il giovedì e il sabato. Succesivamente i voli diretti partiranno solo il sabato.
  • Tutti i giovedì, i sabati e le domeniche a Palma di Maiorca da VERONA VILLAFRANCA.
L’isola, le cui estremità sono separate da una distanza di quasi 80 km, si distingue per la sua diversita’. I suoi 550 km di costa che ospitano alcune tra le cale e gli arenili più affascinanti del Mar Mediterráneo. Spiagge bianche dotate di tuti i servizi si alternano a minuscole insenature tra pinete e scogliere a picco nella zona settentrionale. Le sue acque pure e cristalline sono l’ideale per nuotare e praticare attività nautiche come diving, windsurf, pesca, vela o anche surf. Ma gli sport possibili a Maiorca non finiscono qui: son presenti numerosi campi da golf, dal design curato e perfettamente integrati nel paesaggio, adatti a giocatori di tutti i livelli.
Anche la natura ha un ruolo di primo piano, il 40% circa del territorio è protetto. In un paesaggio segnato dai contrasti; ogni angolo di Maiorca nasconde una piacevole sorpresa. È una buona idea visitarla con un veicolo a noleggio o mediante escursioni, dato che attualmente Maiorca è la destinazione preferita delle Baleari.
La cultura è uno degli elementi distintivi dell’isola. Nel corso di tutto l’anno si tengono infatti festival, concerti, concorsi letterari, mostre e molto altro. Inoltre l’isola gode di ottimi collegamenti grazie all’aeroporto internazionale a 8 km da Palma, ai traghetti e alle navi di línea che collegano vari porti.
Prepararti per il tuo Viaggio ...
Informazioni utili:
  • Passaporti e visti: essendo le Baleari parte dell’Unione Europea, i cittadini provenienti dai Paesi membri dell’UE devono essere muniti soltanto di carta d’identita o Passaporto validi. Per i cittadini originari o provenienti da paesi non appartenti all’UE é invece richiesto un passaporto valido.
  • Trasporti:le isole Baleari sono facilmente raggiungibili sia via aria che via mare. I voli di línea sono numerosi ed offerti da diverse compagnie. È possibile trovare anche voli interni che collegano le varie isole ad un prezzo abbastanza economico. L’altra alternativa è il viaggio in nave, con la possibilità di raggiungere le varie isole visto che sono abastanza vicine tra di loro e vista la presenza di vari porti. Altro consiglio è quello di noleggiare un’auto e potersi muovere all’interno delle varie isole in maniera indipendente e scoprire i paesaggi delle Baleari.
  • Clima: Il clima delle Baleari è tipicamente Mediterraneo, quindi temperato e gradevole. Non piove moltissimo, le piogge sono concentrate quasi tutte tra l’autunno e l’inverno. Le temperatura medie sono di 22º-30º nei mesi caldi, mentre d’inverno siamo sui 10º-16º. Il Dal punto di vista climatico il periodo migliore per visitare le Baleari è tra maggio e giugno e tra settembre e ottobre, sia a livello di clima che a livello di turisti.
  • Valuta e cambio: La moneta ufficiale é l’euro come in Italia.
  • Lingua: Le lingue ufficiali sono lo spagnolo e il catalano nella sua variante regionale nota come maiorchino (mallorquì); ma vista la presenza di molti turisti si parla anche l’inglese.
  • Raccomandazioni sanitarie: Per visitare le Isole Balearinon non sono richieste vaccinazioni. Si consiglia di portare la tessera sanitaria europea per poter avere assistenza gratuita.
  • Fuso orario: l’orario alle Isole Baleari è uguale all’Italiav
expert opinion
L'esperta raccomanda ...
Le 5 cose da vedere assolutamente:
1. Llevante della Sierra de Tramuntamna, a nord con vette superiori ai 1400 metri le cui valli sono ricche di frutteti, alberi di arancio e di limone
2. Le Grotte di Maiorca, che nascondono formazioni calcaree di stalattiti e stalagmiti in un’atmosfera surreale, sospesa tra sogno e realtà.
3. Terrestre di Cabrera, un’insieme di isole e isolotti situato a poco più di un’ora di navigazione; con un fondale marino tra i migliori del Mediterraneo e un ecosistema ancora incontaminato.
4. Il faro di Cap de Formentor, sul quale si erge austero il faro e dove domina la vetta più alta della scogliera, dalla quale è possibile avere una vasta veduta dell’isola, accompagnata dal fragore che si infrange sulle pareti rocciose e dal rumore continuo dei venti.
5. Palma di Maiorca, capoluogo delle Baleari fondata dai Romani nel 123 a.C., con un clima gradevole, divertimenti e un ambiente culturale sempre in fermento, la rendono meta ambita dal turismo internazionale e di tutte le età.