Volo + Hotel a Minorca

Volo + Hotel a Minorca

Informazione Generale
Voli diretti a MINORCA:
  • Tutti i sabati a Minorca da MILANO BERGAMO.
  • Tutti i giorni a Minorca da MILANO MALPENSA fino al 31 agosto 2019. A partire dal 1 settembre 2019 i voli partiranno i martedì, giovedì, venerdì, sabati e domeniche.
  • Tutti i giovedì a Minorca da BOLOGNA:
    Il volo di andata Bologna – Minorca effetrtuerà uno scalo tecnico all’Aeroporto di Ibiza.
  • Tutti i giovedì e i sabati a Minorca da VERONA VILLAFRANCA.
  • Tutti i martedì, i giovedì e i sabati a Minorca da VENEZIA fino al 31 agosto 2019.
    A partire dal 3 settembre 2019 verrà tolto il volo del giovedì.
  • Tutti i martedi, i giovedì, i sabati e le domeniche a Minorca da ROMA FIUMICINO fino al 15 settembre 2019.Dopo questa data rimangono solo i voli del sabato
  • Tutti i lunedì, i martedì, i giovedì e i sabati a Minorca da NAPOLI.
L’isola presenta 216 km di coste estremamente varie, con un litorale scosceso e spiagge rossastre a nord, e un rilievo dolce con cale di sabbia dorata a sud. Le possibilità di rillasarsi tra sole e mare non mancano, sia che si preferiscano gli spaziosi arenili o le piccole cale costeggiate dalle pinete. Il denominatore comune è sempre lo stesso: acque pulite e cristalline.
Qui si potranno practicare la vela, il surf, lo sci d’acqua e naturalmente il diving. Gli speccatoli fondali di Minorca sono da decenni tra i preferiti dagli appassionati di immersioni. È un’isola che regala pace, in gran parte merito della sua preziosa natura. Un’escursione a cavallo, a piedi o in bcicletta seguendo sentieri e intinerari è un ottimo metodo per scoprire da vicino questo meraviglioso ambiente.
Prepararti per il tuo Viaggio ...
Informazioni utili:
  • Passaporti e visti: essendo le Baleari parte dell’Unione Europea, i cittadini provenienti dai Paesi membri dell’UE devono essere muniti soltanto di carta d’identita o Passaporto validi. Per i cittadini originari o provenienti da paesi non appartenti all’UE é invece richiesto un passaporto valido.
  • Trasporti:le isole Baleari sono facilmente raggiungibili sia via aria che via mare. I voli di línea sono numerosi ed offerti da diverse compagnie. È possibile trovare anche voli interni che collegano le varie isole ad un prezzo abbastanza economico. L’altra alternativa è il viaggio in nave, con la possibilità di raggiungere le varie isole visto che sono abastanza vicine tra di loro e vista la presenza di vari porti. Altro consiglio è quello di noleggiare un’auto e potersi muovere all’interno delle varie isole in maniera indipendente e scoprire i paesaggi delle Baleari.
  • Clima: Il clima delle Baleari è tipicamente Mediterraneo, quindi temperato e gradevole. Non piove moltissimo, le piogge sono concentrate quasi tutte tra l’autunno e l’inverno. Le temperatura medie sono di 22º-30º nei mesi caldi, mentre d’inverno siamo sui 10º-16º. Il Dal punto di vista climatico il periodo migliore per visitare le Baleari è tra maggio e giugno e tra settembre e ottobre, sia a livello di clima che a livello di turisti.
  • Valuta e cambio: La moneta ufficiale é l’euro come in Italia.
  • Lingua: Le lingue ufficiali sono lo spagnolo e il catalano nella sua variante regionale nota come maiorchino (mallorquì); ma vista la presenza di molti turisti si parla anche l’inglese.
  • Raccomandazioni sanitarie: Per visitare le Isole Balearinon non sono richieste vaccinazioni. Si consiglia di portare la tessera sanitaria europea per poter avere assistenza gratuita.
  • Fuso orario: l’orario alle Isole Baleari è uguale all’Italia.
expert opinion
L'esperta raccomanda ...
Le 4 cose da vedere assolutamente:
1. Mahon, pare sia stata fondata da Magon, fratello di Annibale; capitale dell’isola di Minorca, è una città relativamente piccola sviluppata tutta intorno al centro storico dove sono concentrati i principali monumenti della città
2. Es Fornells, piccolo e tranquillo paesino di pescatori dalle case basse e bianche, famoso per la “calderata de langosta” (zuppa di aragoste); ed è proprio sulla pesca delle aragoste che si basa tutta l’economia del paese.
3. I parchi natural di Minorca, la rigogliosa vegetazione, le tante specie di uccelli, gli isolotti, le grotte e le scogliere sono tutti motivi per i quali Minorca è Riserva Mondiale delle Biosfera. Tra i tanti luoghi, da vedere assolutamente il parco naturale di s’Albufera des Grau.
4. Ciutadella, antica capitale dell’isola di Minorca prima che gli inglesi la trasferissero nella città di Mahon. Il particolare incrocio tra architettura araba e architettura medievale della struttura urbana, rende davvero affascinante il passeggiare tra le stradine della città.